Le erbe che aiutano la Stanchezza mentale e aumentano la concentrazione 

Lo stress mentale è qualcosa che arriva da un momento all’altro e purtroppo ne risentiamo direttamente la sera quando torniamo a casa dove poi si ha quasi la sensazione di apatia. Dopo una giornata di lavoro, di studio oppure per il viaggio da pendolare, ecco che si arriva a casa stanchi, nervosi e spossati. 

Le diverse forme che riguardano la stanchezza mentale sono diverse. C’è chi si distrae molto e ha difficoltà a concentrarsi su quello che gli viene detto. Alcuni hanno una sorta di sensazione di vista ovattata. Si è facilmente irritabili e spesso si finisce con il litigare con i propri familiari. Purtroppo la stanchezza mentale rende difficile perfino il sonno o si dorme in modo agitato. 

infine ci sono persone che arrivano addirittura ad attacchi di ansia, stai depressivi oppure insoddisfazione. Tutto questo ci fa vedere la realtà come se fosse nera, addirittura senza prospettive sul futuro. Tranquilli questa è una situazione risolvibili con la scelta di alcune erbe. L’assunzione di erbe e decotti che hanno comprovate doti per eliminare la stanchezza mentale aiuta l’organismo in modo sano e naturale. 

Quali erbe officinali migliorano la memoria 

Esistono delle erbe officinali per migliorare la memoria? Certo esse eliminano la stanchezza mentale. in lista possiamo mettere, senza ombra di dubbio: 

- ginkgo biloba 

- ginseng 

- maca 

- centella 

- salvia 

- rosmarino 

Però facciamo una selezione dei vantaggi e di come esse funzionano. Tutte sono erbe officinali con ottimi effetti per migliorare la memoria ed altre per la stanchezza mentale. 

L’uso del ginkgo biloba è da secoli una pratica tradizionale della medicina orientale. I monaci tibetani e indiano usano proprio il ginkgo biloba per migliorare la concentrazione, la memoria e perfino per diminuire lo stress mentale. 

Il ginseng è invece un’erba che si usa sottoforma di tisana come bevanda energizzante, ma che velocizza la rigenerazione cellulare oltre a migliorare proprio le attività celebrali. 

La maca è da qualche anno le sta tornando di moda perché essa è un rimedio naturale per la mente. Come tale è ottima proprio per i soggetti che hanno un forte stress mentale e devono riposare in modo da potersi concentrare per le attività che lo coinvolgono. 

Erbe da usare sottoforma di tisana o decotto, quando prepararle 

Abbiamo lasciato in sospeso le qualità che interessano le erbe officinali che sono la centella, salvia e rosmarino. 

Esse sono molto facili da poter reperire e le troviamo già in uso nelle nostre cucine, ma non molti sono a conoscenza che esse sono in realtà delle erbe con tante proprietà che sono in grado di aiutare ad eliminare la stanchezza mentale. Come mai? Grazie ai loro costituenti e nutrienti danno un sostegno, durante la notte, per la pulizia della corteccia celebrale. 

Questa operazione consente di avere dei miglioramenti della memoria e soprattutto si ha una ritrovata attività celebrale, rapida e sveglia. La centella si può usare tranquillamente sottoforma di tisana assumendo rapidamente i nutrienti che la contraddistinguono. 

La salvia e il rosmarino si possono usare sempre come tisane, il sapore e il loro aroma rimane molto piacevole, ma di certo ad alcuni può risultare nauseante. occorre farci l’abitudine. Altrimenti si possono usare, senza troppi problemi, come delle spezie sulle pietanze. 

Attenzione che dovete prediligere un prodotto che sia fresco o comunque che non sia stato trattato come le spezie che si ritrovano nei supermercati. Per la loro conservazione vengono usati dei metodi di trattamento che le impoveriscono di quelle componenti che le rendono poi utili. 

Meglio quindi che acquistate tali erbe officinali direttamente da erboristerie oppure da siti web che sono specializzati nel settore erboristico. Noterete la differenza sia nell’intensità dei sapori che poi nel profumo