Blog
media
media
media
media
23.10.2019

Erbe per liquori

Erbe per liquori

Amanti della tradizione, ma anche del buon bere, di amari e liquori, ecco che vi proponiamo proprio una serie di erbe per liquori che sono facili da trovare e che donano la possibilità di avere un liquore sano e anche dai tanti benefici.

I liquori, anche se spesso vengono confusi come semplici alcolici, in realtà essi nascono come digestivi ed hanno caratterizzati anche diversi luoghi, regioni e perfino molte leggende che hanno poi alimentato la cultura folcloristica italiana.

Iniziamo a valutare quali sono le erbe per liquori migliori sul mercato. Nello specifico possiamo dire che i liquori possono essere prodotti tutto l’anno, usando ogni singola erba che nasce spontanea oppure che abbiamo coltivato da soli. In alternativa, le erbe per liquori, sono disponibili direttamente in erboristerie e anche su siti web erboristici.

Essi permettono di avere una ottima qualità di questi prodotti. Le erbe da “lavorare” devono essere comunque seguire una ricetta specifica per trarre tutti i principi attivi e anche i sapori che li contraddistinguono.

Liquore alle erbe fatto in casa

Iniziamo proprio con la “procedura” che contraddistingue il liquore alle erbe fatto in casa. Non basta semplicemente comprare delle erbe e poi magari cuocerle o trarne il succo per poi usarlo miscelandolo all'alcool.

La procedura migliore è quella di lasciare le erbe a macerare nell'alcool per almeno 3 giorni. Esse devono essere conservate in un luogo asciutto e al buio, in modo che non ci sia una problematica di calore o di Sole eccessivo che poi danneggia e rende amaro questa composizione.

Il liquore alle erbe fatto in casa può essere particolarmente buono, ma si devono rispettare delle regole molto decise. In un secondo tempo, quando ormai l’alcool ha finalmente tratto il succo e tutti gli elementi

nutrivi, compresi anche i principi attivi, si deve poi creare uno sciroppo di zucchero, con 500 ml di acqua e 500 ml di zucchero, che si deve sciogliere a fuoco lento, per ogni litro di alcool usato.

Infine, per il liquore alle erbe fatto in casa, si devono unire i due composti e poi lasciare imbottigliati per almeno 60 giorni, in modo da farli “maturare”.

Digestivo alle erbe

Un ottimo digestivo alle erbe è proposto dalle foglie di limone fresche, foglie di menta e fiori di camomilla essiccati. La cosa migliore è quella di usare 300 grammi di tutti e tre le erbe sopraelencate che si sminuzzano e poi vengono lasciate a macerare nell'alcool.

In questo caso si ha realmente un ottimo sapore che porta ad avere un vantaggio per la digestione perché aiuta a rilassare la muscolatura dello stomaco.

Un secondo digestivo alle erbe è quello proposto da alloro, melissa e bacche di ginepro. La quantità deve essere sempre di 300 gr per erba per 1 litro di alcool.

Questo secondo digestivo alle erbe porta ad avere un aiuto per la produzione dei succhi gastrici e un aiuto maggiore per la digestione.

Vini medicinali

Non molto conosciuti, ma assolutamente tradizionali, sono i vini medicinali. Si tratta di una soluzione molto più sobria rispetto al liquore che permette di essere assunto anche da chi non ama il sapore forte del liquore stesso.

Esso si prepara semplicemente dalla macerazione delle erbe che poi sono unite ad un estratto fluido vinoso con un composto degli enoliti. In questo modo si ha un vino che deve poi essere lasciato a “maturare” per 60 giorni.

Anche in questo caso si rispetta una stupenda ricetta tradizionale che offre la possibilità di avere una medicina omeopatica a portata di mano e che ci creiamo noi stessi.

Questi vini medicinali da sempre fanno parte della cultura italiana ed è bene recuperarli perché offrono una medicina che piace e che è utile realmente.

Read More
media
media
media
22.10.2019

Erbe officinali per curare la tosse

Erbe officinali per curare la tosse

Giunge la stagione dei malanni. La mattina usciamo con il Sole, a manica corta, e la sera torniamo con sciarpa e giubboni. Questi sbalzi di temperatura ci portano solo ad avere dei malanni stagionali e influenze che, alla fine dei conti, si riassume semplicemente con una serie raffreddori e tosse convulsa.

Le erbe officinali per curare la tosse sono una manna dal cielo e quindi anche un aiuto ottimale per quanto riguarda una cura omeopatica che è di aiuto anche per i bambini e per i soggetti anziani. Ecco perché andiamo a consigliare proprio quali sono le erbe officinali per curare la tosse andando a suddividere le caratteristiche per una tosse grassa, tosse secca o tosse con catarro.

Le erbe officinali per curare la tosse sono al timo, anice e eucalipto. Ogni una di essa porta a garantire un ottimo aiuto continuativo nel tempo e anche nell'immediato.

Tisana e ricette di erboristeria per curare la tosse

Una tisana e ricette di erboristeria per curare la tosse sono quelle che riguardano sempre le erbe fresche o anche essiccate. Praticamente è possibile trovare sia quelle miscele già pronte, magari effettuate direttamente da parte dell’erborista che è un professionista farmaceutico oppure anche per quanto riguarda una scelta personale.

La tisana e ricette di erboristeria per curare la tosse che sono molto buone sono quelle in cui rientra la camomilla e un cucchiaio di timo. In alternativa c’è quella alla menta unita a foglie di eucalipto. In poche parole ce ne sono tantissime.

Per un consiglio spassionato, ecco che potete rivolgervi al vostro erborista di fiducia!

Timo tisana

Per la tosse secca, che è un vero e proprio flagello per i polmoni e anche perché sfinisce la schiena, ecco che si propone proprio il timo tisana. Esso aiuta a garantire un elemento sedativo, calmante e rilassante per i polmoni che riescono ad avere una maggiore forza di respirazione.

L’effetto del timo tisana è sicuramente immediato, dopo pochi minuti si ha una azione calmante che è utile anche per sedare la tosse nei soggetti anziani che possono avere dei malesseri molto spiacevoli e anche un affaticamento che li rende dei soggetti ancora più fragili e propensi ai malanni di stagione.

Eucalipto tisana

Per quanto riguarda la tosse con catarro, che solitamente è il preludio ad un vero e proprio raffreddore o anche ad un forte stato influenzale, ecco che si propone l’eucalipto tisana.

I suoi effetti sono balsamici sono una manna dal cielo per quel catarro che andiamo a sviluppare nell’organismo e che porta ad avere una serie di abbassamento del sistema immunitario. Nei bambini, l’eucalipto tisana riesce ad avere una azione sciogli catarro e quindi ad avere una eliminazione naturale che non è aggressivo per il corpo.

I suoi profumi dilatano le narici e induriscono i vasi capillari del naso. Inoltre, i profumi riescono a garantire anche un’ottima vaso dilatazione bronchiale, quindi un aiuto realmente “speciale”.

Anice tisana

Per quanto riguarda la tosse grassa, che è anche molto fastidiosa e pone un problema tipico di affaticamento respirativo, l’anice tisana è la soluzione migliore.

L’anice tisana è molto saporito, dolciastra e balsamica, tanto piacevole quanto utile. Essa è molto apprezzata proprio dai bambini che ne sono golosi e quindi si offre un aiuto realmente perfetto e molto piacevole. Una cura che non sa di “farmacia” che pone un rimedio veloce a quella tozze che spesso provoca anche altri problemi come dolori diffusi nella muscolatura della schiena, stomaco, polmoni e anche per la gola.

Un effetto passivo della tisana all'anice è quello che riguarda anche l’azione digestiva e calmante che permette di recuperare in breve le forze


Read More
media
media
media
16.10.2019

Erbe officinali che curano raffreddore

Erbe officinali che curano raffreddore

Il raffreddore è uno dei tratti caratteristici dell’inverno, tutti ci ammaliamo, chi in modo leggero e chi avendo una serie di ricadute che sono molto fastidiose e spiacevoli. Ecco perché occorre che ci sia anche un aiuto da parte erboristico, li dove sia possibile ovviamente.

Le erbe officinali che curano raffreddore sono conosciute da sempre e da sempre sono state una caratteristica della medicina che è progredita nel corso dei secoli. Anticamente, proprio le erbe officinali che curano raffreddore, erano dichiarate dei metodi miracolosi per salvare la vita a diversi soggetti che erano colpiti da questo malessere.

Oggi come oggi, anche in base alle scoperte mediche, si preferiscono usare dei farmaci che sono studiati in laboratorio, ma dove c’è sempre o comunque una caratteristica o quantità di erbe officinali che curano raffreddore.

Ma quali sono le erbe officinali che curano raffreddore? Le possiamo usare anche da privato? In realtà si! Si dovrebbero conoscere anche perché offrono un valido aiuto.

Tisana all'eucalipto

Le caramelle all'eucalipto sono buonissime, specialmente per chi ama i sapori forti, ma essere rientrano anche nelle erbe officinali mediche. La tisana all'eucalipto, ad esempio, è un vero e proprio balsamo per le vie respiratorie e per i polmoni dolenti, che magari sono stati colpiti da problemi di catarro.

Nello specifico, la tisana all'eucalipto è molto profumata e libera immediatamente le vie respiratorie. Consigliata anche come rimedio per aiutare a smettere di fumare poiché, grazie alle sue composizioni toniche, offre immediatamente un ottimo aiuto per riuscire a rinvigorire e tonificare i capillari delle narici.

Infatti, proprio la tisana all'eucalipto è consigliata per tutti coloro che hanno problemi di raffreddore oppure anche asmatici. Nei bambini diventa una bevanda particolarmente gustosa che offre la possibilità di “curarli” senza che loro ne siano consapevoli.

Tisana menta e timo

La menta è molto usata anche nelle ricette della preparazione della carne, mentre il timo è una erba che si sposa perfettamente con i legumi. Tuttavia, non molti sono a conoscenza che una tisana menta e timo è uno dei metodi tradizionali usati per curare gli stati febbrili, i problemi di asma, raffreddori e perfino il catarro.

I problemi dati dal catarro sono dati da un raffreddore che sta lentamente, ma inesorabilmente, logorando il nostro sistema immunitario. Essendo poi un elemento che ci sfinisce e ci deteriora totalmente, sia nel fisico che negli stati mentali, perché ci porta ad avere degli stati febbrili incontrollati. La tisana menta e timo offre un aiuto immediato, un ottimo antibiotico che è del tutto naturale e che aiuta a debellare questa malattia.

Usando la tisana menta e timo fino a 4 volte al giorno, nei casi molto gravi, abbiamo una risoluzione dello stato febbrile e dei raffreddori che giunge in pochissimi giorni. Consigliato anche per i primi stati influenzali.

Tisana alla camomilla

Chi di noi non ha mai avuto il consiglio di utilizzare la tisana alla camomilla per fare un buon sonno oppure per calmare la febbre? In realtà si tratta di un rimedio che è ormai tradizionale, ma a livello mondiale.

La tisana alla camomilla, quando essa è fresca o essiccata da appena 3 mesi, offre un ottimo rimedio contro la tosse secca e tosse grassa.

I principi attivi che sono caratterizzati in questo fiore, portano a calmare i muscoli e i polmoni, in modo da garantire una azione sedativa che è “naturale”, continuativa e quindi ottimale. Infatti, anche grazie al suo sapore molto delicato, appena assumiamo questa tisana alla camomilla si inizia a star meglio.

La si consiglia per i bambini e per gli anziani che spesso hanno bisogno di rilassare proprio una tosse che tende a sfinire il corpo.

Read More
media
media
media
05.10.2019

Come combattere insonnia e stress

Come combattere insonnia e stress

I disturbi del sonno sono diventati la nuova malattia del 2000. Siamo soggetti sempre più stressati, che devono affrontare una continua vita frenetica, rumori molesti, forte inquinamento, stress nella vita lavorativa e sociale. Tutti elementi che ci portano a dormire poco e anche male, come combattere insonnia e stress?

Si sconsiglia di usare sempre e solo dei farmaci. Essi, nel lungo termine, portano ad avere un effetto sempre più blando e magari anche delle controindicazioni che ci portano ad avere problemi allo stomaco. Alla domanda ci come combattere insonnia e stress, la riposta risiede nelle erbe e nella natura.

Infatti, le erbe e il settore erboristico ci dona una risorsa di “farmaci” facili da tollerare, a cui possiamo sempre attingere.

Rimedi naturali contro insonnia

Ci sono tanti rimedi naturali contro insonnia e sta a noi provarli tutti in modo da sapere quale sia quello migliore. Ci sono soggetti che sono sottoposti a una scarsa quantità di stress e che si accontentano solo di una buona camomilla, ma in realtà si devono valutare anche gli altri rimedi naturali contro insonnia.

L’insonnia e lo stress hanno una stretta correlazione. Spesso si è stressati perché si è insonni e, altre volte, si è insonni per il forte stress. Occorre che si utilizzino e si assumano proprio delle erbe che possano riuscire a calmare i nervi e a indurci ad un dolce sonno.

I rimedi naturali contro insonnia sono quelli che riguardano l’uso di iperico e valeriana.

Erbe officinali curano insonnia

Le erbe officinali curano insonnia sono molte. Ritroviamo la camomilla, come accennato prima, la valeriana, l’iperico, ma anche il biancospino, melissa e passiflora.

Ogni una di esse offre una quantità di principi attivi che riescono a stimolare quelle aree celebrarli che hanno bisogno di dormire e quindi curano proprio l’insonnia che spesso è data dai nervi. Nei bambini si ha una comparsa maggiore di questi disturbi del sonno è si deve valutare una cura omeopatica a base di erbe officinali curano insonnia.

Nei soggetti anziani si ha lo stesso un grave problema con il sonno che viene scatenato da una diminuzione ormonale e anche da una diminuzione della produzione della melanina. In questi casi usare delle erbe officinali curano insonnia potrebbe aiutare la stimolazione di diversi elementi nell’organismo e indurre un sonno dolce.

Iperico tisana

L’iperico tisana è conosciuto da sempre come una pianta officinale. In realtà essa è conosciuta anche come pianta delle streghe perché aveva la capacità di far addormentare, rilassare e in alcuni casi anche indurre il sonno.

In realtà l’iperico tisana è una bevanda che riesce ad essere particolarmente gustosa, dalle note delicate e particolarmente dolce, ma è ottimale proprio per i principi attivi che esso rilascia. Le sue “facoltà” migliori sono quelle che riguardano l’elemento anestetico e anche calmante.

Superiore ai benefici che vengono rilasciati dalla camomilla di almeno 3 volte, essa è altamente consigliata proprio per i bambini che hanno e soffrono di forte stress che si caratterizza in disturbi del sonno.

Valeriana tisana

La valeriana tisana si consiglia per coloro che soffrono di forte stress. Si ha a che fare con una erba che ha un alto tasso di “sedativo” al suo interno che viene realmente assorbito dai centri neurali e anche da determinate aree celebrali. In questo caso si ha la garanzia di avere un aiuto ottimale per coloro che non dormono da giorni.

Si consiglia di usare la valeriana tisana nelle persone adulte o anziane che possono avere una forte causa di stress e quindi non riuscire a avere quella forma di “rilassamento” che aiuta e stimola l’induzione al sonno.

Read More
media
media
media
05.10.2019

Rimedi naturali per digerire

Rimedi naturali per digerire

La digestione è importante, lo sapevano i nostri avi, che pensavano che era nello stomaco che si sviluppano i pensieri, ma lo sappiamo anche noi che dobbiamo combattere con digestioni rallentate per i troppi cibi ipocalorici.

Ci sono tanti farmaci che vantano un ottimo aiuto, ma non sempre è così. Alle volte ci sono dei principi attivi a cui il nostro stomaco reagisce con un aumento di acidità, ma che ne dite di usare dei rimedi naturali per digerire?

Usando proprio dei rimedi naturali per digerire avete la garanzia di poter usufruire di una assunzione e di un assorbimento che sia del tutto facile per il nostro organismo e quindi apporta anche un beneficio all’eliminazione di eventuali tossine.

La stimolazione dei succhi gastrici e anche di diversi elementi del fegato, porta a garantire una ottima digestione e a diminuire la comparsa di patologia quelli il reflusso oppure la forte acidità che spesso contraddistingue i malesseri degli anziani.

Erbe officinali aiutano la digestione

Ci sono delle erbe officinali aiutano la digestione, ma quali sono? Le più famose, che possiamo citare in un breve elenco, sono:

- Camomilla

- Menta

- Genziana

Essi contengono degli oli essenziali, dei principi e del fruttosio, zucchero naturale, che riesce a riequilibrare la flora intestinale e quindi a stimolare la digestione. Una cosa importante è quella di non avere o creare una stimolazione eccessiva dei succhi gastrici che poi portano ad avere una forte acidità-

Le erbe officinali aiutano la digestione hanno anche aiutato a creare una serie di digestivi che sono ancora molto apprezzati dalle nuove generazioni.

Camomilla tisana

La camomilla tisana offre un sapore floreale, particolarmente dolce e molto gustoso. Si ha a che fare con un aiuto ottimale per la digestione che concilia anche il sonno. Ovviamente, essa viene consigliata per tutto quello che riguarda i problemi allo stomaco, ma possiamo dire che è calmante anche per quanto riguarda le coliche.

Ci sono soggetti che effettivamente riescono a trarre un sollievo solo con una buona camomilla tisana. Meglio comunque non esagerare nelle dosi. Occorre semplicemente una tisana al giorno per avere immediatamente un calmante proprio mirato allo stomaco e alla digestione.

Menta tisana

La camomilla non vi ha soddisfatto? Allora provate la menta tisana per controllare e riequilibrare il vostro stomaco. La menta ha un effetto maggiormente sedativo e quindi si ha la garanzia di poter avere un’azione immediata per eventuali crampi.

Consigliata anche quando si ha una cattiva digestione che riguarda la cattiva digestione nervosa. Quando siamo molto nervosi o agitati, ecco che si hanno dei crampi allo stomaco e non si riesce a digerire assolutamente nulla.

La menta tisana ha un effetto anestetico e assolutamente sedativo, quindi vi aiuta ad avere un blocco di questi crampi che colpiscono le pareti dello stomaco. In caso di spasmi muscolari alle pareti digestive, la menta è quella che offre una soluzione ideale e del tutto naturale.

Genziana tisana

Tra gli aiuti alla digestione ecco che si presenta la genziana tisana. I suoi principi attivi aiutano proprio a sviluppare un aiuto per quanto riguarda le infezioni che si contraggono nello stomaco.

Avete contratto l’influenza di stomaco? Avete una intolleranza alimentare che vi ha danneggiato le pareti dello stomaco, irritandole? La genziana tisana è il rimedio migliore che potete trovare sul mercato.

Esso offre una azione disinfettate e calmante, ma anche anti infiammatoria. Questo vuol dire che assumendo proprio la genziana tisana si ha un rimedio ideale che è migliore anche di alcuni farmaci che magari andrebbero ad aumentare l’irritazione allo stomaco piuttosto che eliminarla.

Come vedete le soluzioni proposte sono tutte a portata di mano e tutte naturali al 100%!

Read More
media
05.10.2019

Rimedi naturali contro prostata ingrossata

Rimedi naturali contro prostata ingrossata

La prostata spesso è uno di quei problemi di salute che sono particolarmente dolorosi. Cosa fare quando si soffre di infiammazioni e ingrossamento della prostata? La prima cosa fare è quella di essere sottoposti ad una visita specializzata.

In secondo luogo possiamo rivolgerci alla natura. Ci sono dei rimedi naturali contro prostata ingrossata che sono conosciuti da sempre e da sempre utilizzati. Alcune erbe che sono antinfiammatorie, antibatteriche e anche stimolanti per equilibrare la produzione degli ormoni maschili.

La prostata tende a ingrossarsi in merito a una carenza di determinati principi nell'organismo del paziente che poi sfoga in una infiammazione che ingrossa la prostata. I rimedi naturali contro prostata ingrossata sono tutti da provare per sapere quale sia quello adatto a sé stesso.

Erbe officinali che curano prostata

Le erbe officinali che curano prostata sono:

- Ortica

- Epilobio

- Serenoa repens

Possono anche essere usate entrambe in una tisana che andrete a miscelare da soli. L’acquisto di queste erbe può essere effettuato direttamente in una erboristeria, anche se non è detto che riuscite a trovare queste erbe. Solo quelle che sono maggiormente fornite vi possono garantire una buona qualità del prodotto.

In alternativa, come consigliamo anche in base alla soddisfazione dei clienti, è quella di acquistare queste erbe officinali che curano prostata direttamente su internet. Ci sono dei siti web specializzate in erboristeria che vi garantiscono il massimo della qualità.

Le erbe officinali che curano prostata sono chiamate in questo modo proprio perché offrono la possibilità di essere utilizzate per determinati malattie e quindi offrono una applicazione sanitaria.

Epilobio tisana

Che nome strano per un’erba officinale. In realtà ce ne sono anche di più strane. Comunque l’epilobio tisana è realmente utilissima e offre una serie di principi attivi e anche di Sali minerali che portano ad avere una diminuzione dell’infiammazione diretta della ghiandola della prostata.

Il suo sollievo giunge dopo pochissime ore e si ha a che fare con una bevanda che è anche molto gustosa. Tra l’altro, essendo una soluzione diuretica, apporta il beneficio di eliminare naturalmente le tossine che si incanalano e che sono presenti in una prostata ingrossata.

Siccome si limita anche la sua capacità di eliminare naturalmente queste tossine, ecco che l’epilobio tisana offre questa cura riequilibrante.

Serenoa repens tisana

Un rimedio naturale che aiuta a garantire un ottimo aiuto alla prostata è dato dalla serenoa repens tisana. Si tratta di una palma dove si usano determinati parti e che riesce a curare proprio i disturbi urologici. Se valutiamo quali sono i vantaggi, che sono realmente tanti, possiamo citare le sue forti componenti diuretiche e anche la sua azione “sedativa”.

La prostata ingrossata porta ad avere una serie di malesseri e fastidi che sono molto dolorosi, ma che possono essere aiutati con delle proprietà anestetizzanti, date dalla serenoa repens tisana, e anche curative con degli oli essenziali e acidi antranilici.

Questo apporta un beneficio per coloro che hanno una prostrata particolarmente ingrossata che offre anche dei problemi ad urinare.

Ortica radice

I benefici dell’ortica portano ad una serie di impieghi sia in campo medicinale che anche estetico, quindi valutiamo esattamente il suo impiego. Non possiamo assolutamente negare che l’ortica radice ha una forte azione anti infiammatoria che giunge proprio a intervenire direttamente sugli organi e sulle ghiandole interne.

Il suo effetto “passivo” aiuta anche i reni a eliminare delle tossine che poi si riversano nella prostata. Quando si ha una ghiandola eccessivamente infiammata, dolorante e che provoca molto dolore, potete usare proprio

l’ortica radice in tisana o in decotto e bere direttamente i suoi succhi che sono ricchissime di oli essenziali e principi attivi.

Read More
media
media
media
01.10.2019

Come rafforzare le difese immunitarie

Come rafforzare le difese immunitarie

Per rafforzare le difese immunitarie possiamo cercare di eseguire una buona dieta, ma il consiglio migliore che vi possiamo dare, poiché si tratta di un segreto millenario, è quello di utilizzare le erbe che sono messe a disposizione dal settore erboristico.

Le erbe sono da sempre usate anche in campo farmacologico e cosmetico che permette proprio di avere una serie di Sali minerali, vitamine, principi attivi e altri elementi che aiutano la stimolazione della produzione di ormoni e di altri elementi del nostro organismo.

Alla domanda di come rafforzare le difese immunitarie, le risposte possono essere tante. Ci sono delle erbe, fiori, radici e cortecce, che offrono realmente un aiuto ottimale. Come rafforzare le difese immunitarie? L’uso migliore sono le erbe di:

- Artiglio del Diavolo

- Corteccia uncaria

- Graviola

Ovviamente le erbe sono tantissime, ma queste sono quelle mirate proprio alla stimolazione e al rafforzamento del sistema immunitario.

Erbe officinali rafforzano difese immunitarie

Il sistema immunitario è particolarmente fragile e quindi occorre che ci sia un aiuto diretto a ripristinare proprio una stimolazione e una produzione ormonale che vada a garantire un aiuto proprio alle nostre difese.

Le erbe officinali rafforzano difese immunitarie in modo che si ha espressamente un aiuto all’organismo. Una volta che esso inizia a stimolare la produzione ormonale o anche di altri elementi indispensabili al nostro organismo, possiamo dire di sentirci soddisfatti.

Le erbe officinali rafforzano difese immunitarie hanno sapori che variano da dolce, dolcissimo, agrodolce fino a diventare asprigno. Esse dovrebbero essere usate sempre per i bambini che stanno sviluppando proprio questo tipo di sistema immunitario.

Uncaria corteccia tisana

La uncaria corteccia tisana è conosciuta nell’ambiente delle erbe officinali e medicinali, come un “immunostimolante”. Le sue caratteristiche principali sono proprio quelle di garantire un ottimo aiuto e una stimolazione al sistema immunitario.

Esso può venire attaccato in ogni momento, non solo da eventuali contrazioni di malanni di stagione oppure anche di vere e proprie influenze, ma anche per un raffreddamento improvviso del corpo oppure per delle intolleranze alimentari. Questi sono tutti danni che tendono a danneggiare le nostre difese. Il risultato è quello di ammalarci.

Per questo, per avere un miglioramento delle difese immunitarie e anche per riprendersi da un eventuale malanno, provate ad assumere la uncaria corteccia tisana.

Graviola foglie in capsule

La graviola foglie in capsule è un altro frutto e pianta che viene usato in più parti. Si usano sia i frutti, fiori, foglie e perfino le foglie ed ha un effetto che è anche antitumorale. Esso aiuta il nostro sistema immunitario a sviluppare la giusta produzione di ormoni, che spesso sono carenti.

La graviola foglie in capsule è facile da assumere ed ha la particolarità di riunire diverse parti di questa pianta in modo da avere un aiuto da ogni singolo elemento da cui possiamo trovare dei Sali minerali e dei principi attivi perfetti per il nostro organismo.

Uncaria tomentosa in capsule

La uncaria tomentosa in capsule ha un effetto a lento rilascio e quindi si ha una copertura che può durare anche 24 ore. In questo tempo si ha un continuo recupero di principi attivi che aiutano ad aumentare il sistema immunitario.

Sicuramente è consigliatissimo anche perché le capsule possono essere assunte quando più si desidera e anche in diversi momenti della giornata. Facile da digerire si consiglia anche per gli anziani e per i bambini. Non ha effetti collaterali, ma è sempre meglio rispettare le dosi consigliate sulla confezione.

Quando assumere la uncaria tomentosa in capsule? Proprio dopo aver terminato degli stati febbrili o quando si è avuto un particolare malanno è si è in fase di ripresa

Read More
media
media
media
media
26.09.2019

Come combattere insonnia e stress

Come combattere insonnia e stress

I disturbi del sonno sono diventati la nuova malattia del 2000. Siamo soggetti sempre più stressati, che devono affrontare una continua vita frenetica, rumori molesti, forte inquinamento, stress nella vita lavorativa e sociale. Tutti elementi che ci portano a dormire poco e anche male, come combattere insonnia e stress?

Si sconsiglia di usare sempre e solo dei farmaci. Essi, nel lungo termine, portano ad avere un effetto sempre più blando e magari anche delle controindicazioni che ci portano ad avere problemi allo stomaco. Alla domanda ci come combattere insonnia e stress, la riposta risiede nelle erbe e nella natura.

Infatti, le erbe e il settore erboristico ci dona una risorsa di “farmaci” facili da tollerare, a cui possiamo sempre attingere.

Rimedi naturali contro insonnia

Ci sono tanti rimedi naturali contro insonnia e sta a noi provarli tutti in modo da sapere quale sia quello migliore. Ci sono soggetti che sono sottoposti a una scarsa quantità di stress e che si accontentano solo di una buona camomilla, ma in realtà si devono valutare anche gli altri rimedi naturali contro insonnia.

L’insonnia e lo stress hanno una stretta correlazione. Spesso si è stressati perché si è insonni e, altre volte, si è insonni per il forte stress. Occorre che si utilizzino e si assumano proprio delle erbe che possano riuscire a calmare i nervi e a indurci ad un dolce sonno.

I rimedi naturali contro insonnia sono quelli che riguardano l’uso di iperico e valeriana.

Erbe officinali curano insonnia

Le erbe officinali curano insonnia sono molte. Ritroviamo la camomilla, come accennato prima, la valeriana, l’iperico, ma anche il biancospino, melissa e passiflora.

Ogni una di esse offre una quantità di principi attivi che riescono a stimolare quelle aree celebrarli che hanno bisogno di dormire e quindi curano proprio l’insonnia che spesso è data dai nervi. Nei bambini si ha una comparsa maggiore di questi disturbi del sonno è si deve valutare una cura omeopatica a base di erbe officinali curano insonnia.

Nei soggetti anziani si ha lo stesso un grave problema con il sonno che viene scatenato da una diminuzione ormonale e anche da una diminuzione della produzione della melanina. In questi casi usare delle erbe officinali curano insonnia potrebbe aiutare la stimolazione di diversi elementi nell'organismo e indurre un sonno dolce.

Iperico tisana

L’iperico tisana è conosciuto da sempre come una pianta officinale. In realtà essa è conosciuta anche come pianta delle streghe perché aveva la capacità di far addormentare, rilassare e in alcuni casi anche indurre il sonno.

In realtà l’iperico tisana è una bevanda che riesce ad essere particolarmente gustosa, dalle note delicate e particolarmente dolce, ma è ottimale proprio per i principi attivi che esso rilascia. Le sue “facoltà” migliori sono quelle che riguardano l’elemento anestetico e anche calmante.

Superiore ai benefici che vengono rilasciati dalla camomilla di almeno 3 volte, essa è altamente consigliata proprio per i bambini che hanno e soffrono di forte stress che si caratterizza in disturbi del sonno.

Valeriana tisana

La valeriana tisana si consiglia per coloro che soffrono di forte stress. Si ha a che fare con una erba che ha un alto tasso di “sedativo” al suo interno che viene realmente assorbito dai centri neurali e anche da determinate aree celebrali. In questo caso si ha la garanzia di avere un aiuto ottimale per coloro che non dormono da giorni.

Si consiglia di usare la valeriana tisana nelle persone adulte o anziane che possono avere una forte causa di stress e quindi non riuscire a avere quella forma di “rilassamento” che aiuta e stimola l’induzione al sonno

Read More
media
27.07.2019

Piante medicinali

Piante medicinali

Le piante medicinali sono diverse dalle piante officinali, anche se spesso esse vengono confuse sia nel significato e nell’utilizzo che le interessa. Cerchiamo di capire che si tratta di rimedi che sfruttano elementi naturali, quali foglie, frutti e radici, che vengono poi “trattate” in modo da trarre gli oli essenziali e le caratteristiche che esse posseggono.

Tutte le piante medicinali, come suggerisce il termine stesso, offrono la possibilità di essere impiegate in campo medico e quindi curare diverse patologie, stati febbrili e malattie stagionali.

Infatti, esse nascono in un tempo ormai dimenticato, vale a dire quando l’uomo era agli albori della sua creazione. Da sempre si usa attingere dalla natura determinati elementi che ci aiutano a guarire da problemi che abbiamo nel nostro organismo.

Perfino il campo farmaceutico attuale, impiega ancora elementi estratti dalle piante medicinali nonostante ci sono tante creazioni in laboratorio di farmaci artificiali.

Ad ogni modo, possiamo dire che le piante medicinali possono essere usate anche da soli in casa, per curare molti fastidi e quindi usare una medicina omeopatica piuttosto che affidarci esclusivamente a farmaci artificiali.

Piante officinali

Per quanto riguarda il termine delle piante officinali, esse indicano quelle erbe che sono “inserite” in elenchi ufficiali erboristici dove si possono trarre dei benefici per la salute, ma soprattutto per la cura della propria persona, come cura estetica, oppure depurativa per l’organismo.

Si nota che la differenza è realmente molto sottile, ma tuttavia esiste e occorre conoscerla anche per non confondersi quando acquistiamo delle miscele o estratti di piante che ci interessano. Le piante officinali sono molto usate anche dalle case cosmetiche poiché traggono degli oli essenziali, minerali e altre proprietà che aiutano ad essere antiossidante, vale a dire anti invecchiamento.

Tra l’altro, proprio le piante officinali, offrono delle rigenerazioni cellulari e stimolazione di produzione di collagene o acido ialuronico, che è ottimale per avere un aspetto sempre giovane, eliminare diversi inestetismi epidermici, ma aiutare anche il nostro organismo.

Erbe medicinali

Il campo della scienza ha dovuto riconoscere che le erbe medicinali sono realmente efficaci, ma quali sono le sostanze attive che ritroviamo al loro interno? Come possono essere usate? Cosa si cura?

Per rispondere a queste domande occorrerebbero realmente giorni e giorni, considerando proprio che ci sono migliaia di erbe medicinali che apportano indubbi benefici. Possiamo riassumere il loro utilizzo e le loro proprietà dicendo che: Per tutti i dolori di cui il corpo umano soffre, ci sono altrettante erbe medicinali che li curano.

Infatti, possiamo usare delle erbe medicinali per curare mal di testa, ma anche per curare l’artrite, non ci dimentichiamo quelle per curare il fegato oppure per eliminare i crampi del mal di stomaco. Tutto curabile con elementi del tutto naturali.

Piante officinali in vendita

Acquistare delle piante officinali in vendita in erboristeria, sicuramente porta ad avere una certificazione di provenienza e si sa quello che si compra poiché lo vediamo, ma si consiglia di rivolgersi al vasto oceano di internet, che ci propone delle piante officinali in vendita che provengono da tutto il mondo.

Usufruendo dell’e-commerce, si riescono ad avere dei prezzi anche inferiori a quelli che troviamo in erboristeria. Possiamo trovare dei prodotti freschi, essiccati o appena raccolti. Qualsiasi cosa ci occorre è a portata di mano, anzi di click.

Per questo si consiglia di rivolgersi a delle piante officinali in vendita online.

Erbe curative

Le erbe curative vengono raccolte ed usate per riuscire a curare, nel vero senso della parola, diverse malattie “provvisorie” come stati febbrili, influenza di stagione, raffreddori e mal di gola. Grazie alle erbe curative si può usare una medicina omeopatica che offre ottimi risultati.

Tuttavia, quando si usano queste erbe, è opportuno rivolgersi ad un professionista, cioè ad una persona che conosce realmente quali sono i loro vantaggi, magari in un sito di e-commerce erboristico potete trovare proprio queste informazioni utili a curare il “male” che vi affligge.

Read More
media
media
media
27.07.2019

Tisane, tisane composte, infusi

Tisane

Cosa sono le tisane?

Tutte le volte che andate a “bollire” o a porre delle piante medicinali in “acqua bollente”, ecco che avete delle tisane. Impossibile datare la loro nascita, poiché si trovano testi medici e “tavolette” di cera che hanno oltre 2.000 anni dove si “annotavano” i benefici medici che si traevano proprio da questo tipo di miscele.

Tuttavia, una curiosità che le avvolge, nasce proprio dall’uso di tisane che erano usate anche nelle “fumerie di oppio” londinesi nel 1800. Infatti, per alleviare i diversi dolori che nascevano nel momento in cui terminava l’effetto dell’oppio, si usava proporre e degustare delle tisane a base di piante mediche e officinali che aiutavano a ripristinare le funzioni dell’organismo.

Ad oggi, le tisane sono uno dei migliori rimedi usati sia per i bambini, adulti, anziani e anche per coloro che hanno malattie o patologie specifiche.

Tisane online

La nascita di internet, ha dato modo di sviluppare nuovi commerci, chiamati per l’appunto e-commerce, che regalano la possibilità, a tutti gli utenti, di poter acquistare di tutto e di più.

Tra le “cose” più vendute, che sono molto facili da poter acquistare, troviamo le tisane online. In realtà si deve sempre sapere quale sia l’effetto che desideriamo poiché, le tisane online si dividono in quelle:

- Cura del corpo

- Depurativa

- Cura di bellezza

- Cura medica

Ogni una di essa è una caratteristica che ci induce a cercare delle tisane online che derivano da prodotti e piante che non ritroviamo nelle erboristerie sotto casa, ma che hanno delle proprietà assolutamente uniche e impareggiabili.

Vendita tisane

Per la vendita tisane possiamo rivolgerci a diversi negozi fisici, trovarle anche nel nostro supermercato di fiducia, ma dove abbiamo sempre una scelta molto limitata e dove non possiamo nemmeno sapere la provenienza delle piante, quale sia stata la loro coltivazione, essiccazione e anche quali siano le caratteristiche principali.

Mentre la vendita tisane online, permette di avere una vasta scelta, anzi infinita. Possiamo acquistare tisane che giungono dall’oriente fino a giungere alle foreste dell’Africa, avendo proprio la possibilità di sapere tante caratteristiche che riguardano la loro essiccazione e provenienza.

Si tratta di elementi utilissimi per capire anche la qualità della vendita tisane e quello che possiamo comprare, avendo anche dei costi molto accessibili che non sono da sottovalutare.

Tisane composte

Cosa sono le tisane composte? Con questo termine si indicano diverse miscele composte da diverse erbe che possono essere sia medicinali che di fiori. Esse sono apprezzate perché, oltre a garantire un effetto curativo, sia per il corpo che per la mente, aiutano ad avere anche dei sapori più dolci.

Se prendiamo in esame il sapore del carciofo puro, esso è particolarmente amaro, ma se lo si unisce aa acqua e alla mente, esse diventano delle tisane composte.

Le tisane composte sono molto apprezzate anche dai bambini che hanno bisogno di avere dei gusti più dolci rispetto agli adulti.

Infusi e tisane

Molti utenti, confondo le Infusi e tisane. In effetti, tale differenza è molto sottile, ma comunque ci sono e si semplificano nell’uso degli ingredienti. Per essere specifici gli infusi utilizzano esclusivamente foglie e fiori per avere una bevanda saporita, mentre la tisana utilizza prettamente delle piante officinali e medicinali per avere degli effetti curativi.

Prima di acquistare Infusi e tisane cerchiamo di capire anche le loro differenze. Infatti, molte persone potrebbero trovare assurdo comprare una tisana al Karkadé, quando abbiamo dei fiori più conosciuti che appartengono alla nostra macchia mediterranea oppure trovare strano acquistare degli infusi a mirtillo, quando essi hanno un gusto particolare.

Quando si acquistano degli Infusi e tisane meglio sapere le proprietà delle erbe, fiori e dei frutti che le compongono per trarre solo il meglio per il

nostro organismo.

Read More