La pancia gonfia è un problema che affligge oltre la metà della popolazione del nostro Paese, ma non solo. Basti pensare che solamente una persona su dieci ne soffre o potrebbe soffrire per questo problema. Le cause possono essere molteplici, motivo per cui è sempre consigliabile seguire un’alimentazione che possa farvi sentire meglio. Purtroppo, la sensazione del gonfiore alla pancia viene spesso confusa con problemi quali:


meteorismo;

distensione addominale;

problemi ormonali.


Ma, quasi sempre e almeno nella stragrande maggioranza dei casi, l’esito riguarda una scorretta abitudine alimentare che porta a questo problema. Le zone che sono interessate al problema sono solitamente quelle:


epigastriche;

ombelicali;

ipogastriche;

l'ipocondrio di destra e di sinistra.


Importante è comprendere quali sono le vere cause del nostro gonfiore addominale. Ebbene, una di queste è la presenza dei gas addominali.


Che cosa sono i gas addominali e quali sono le cause del gonfiore addominale?


Purtroppo, i fastidi causati dal nostro addome gonfio, sono spesso inerenti ai gas presenti nel nostro intestino, in base a quello che ingeriamo, avremo la presenza di alcuni gas quali azoto, ossigeno, idrogeno, monossido di carbonio e metano, siamo delle vere e proprie bombe ad orologeria. Ecco che è sempre bene evitare tutti i cibi che contengono troppi gas. Altro motivo, molto frequente ad oggi, riguarda l’ansia. Per chi si ritrova a passare dei periodi di paure e ansie, dovuti da stati emotivi negativi, potrebbe andare ad aumentare la densità delle catecolamine e anche del cortisolo che vengono poi rilasciati dal surrene. Per cui, essi, andranno a interagire negativamente sul nostro intestino. Così come il fattore aria in eccesso, anche questo dato spesso da stati di ansia o dai momenti in cui si consuma un pasto e si parla troppo a lungo, ma anche mangiare velocemente si annovera tra i nostri nemici. Potremo essere colti da sindrome del colon irritabile, conosciuta come colite spastica, riguardano la zona dell’intestino crasso, ovvero il colon. Infine, la causa più comune a tutti è quella che riguarda la dieta sbilanciata, che potrebbe portarci a un’eccessiva produzione e ritenzione dei gas intestinali. I principali indagati per il senso di gonfiore sono:

pasti poco digeribili, quindi troppe fibre, grassi, proteine;

eccesso di bevande gassate;

eccesso di alimenti che contengono aria, come i cibi confezionati;

caffeina.


Come possiamo eliminare il gonfiore addominale ?


Vediamo quali sono dei suggerimenti che potrebbero aiutarci in questo. Prima di tutto, si deve fare attenzione a condire, quindi evitare troppo sale, in modo da non andare incontro alla reazione che conosciamo bene: la ritenzione idrica. Perché tale ritenzione va anche a riguardare il nostro addome. Ecco che, come abbiamo detto, il sale provoca gonfiore addominale, ma vengono incriminati anche alimenti come la salsa di pomodoro e la cipolla. Infatti, spesso si ha la sensazione spiacevole di un quasi doloroso gonfiore addominale subito dopo i pasti.

Un secondo rimedio è quello di fare in modo di bere i classici due litri di acqua, questo perché l’acqua aiuta il nostro corpo a depurarsi dalle tossine, così da evitare gonfiori e stagnamento causante la ritenzione. Sono molto buoni, ma vanno evitati assolutamente i cibi fritti, visto che proprio questi cibi di solito hanno bisogno di poter essere digeriti a lungo, andando dunque a causare tanta pesantezza e, in questo modo, andranno a contribuire a gonfiare la pancia. Per fare in modo che ciò non accada è quindi consigliabile evitare i cibi fritti e fare la scelta di tutti degli alimenti con grassi buoni, per cui le verdure sono perfette. Ma, non confondete verdure e legumi, perché quest’ultimi portano a un gonfiore addominale. Si intendono soprattutto:

fagioli;

lenticchie;

cavolfiori;

cavoli;

cavolini di Bruxelles;

ceci.


Meglio che ne limitiate il consumo, in modo da evitare la spiacevole sensazione di gonfiore addominale con eventuali crampi e aria.


Quali sono dei rimedi per prevenire il gonfiore addominale?


L’altro consiglio che vogliamo darvi riguarda il fattore rimedio naturale. Come si fa? Molto semplice, sono regole basilari che dovremmo seguire sempre al fine di avere un’alimentazione e delle abitudini equilibrate. Sicuramente è cosa positiva poter mangiare lentamente, questo aiuta a favorire la giusta digestione, mangiando con calma e masticando lentamente. Importantissimo fare movimento al fine di favorire la circolazione della linfa ed eliminare ogni ritenzione idrica. Aiuta molto anche l’esercizio fisico come gli addominali, in tal modo, se fatti con costanza, potremo avere una pancia piatta. Come avevamo accennato, è necessario poter limitare il consumo di caffè ed alcolici, visto che tutti quelli che, tendenzialmente, sono consoni ad assumere spesso alte quantità di caffè o bevande alcoliche non sono quasi mai a conoscenza che a lungo andare potrebbero portare a causare al loro corpo una irritazione del tratto intestinale, per cui meglio sostituire con acqua fresca o con delle tisane a base di erbe, finocchio e zenzero. Infine, è ottima abitudine preparare autonomamente dei succhi di frutta e di verdura fresca, vanno bene anche frullati senza l’aggiunta di zucchero o di latte. Questo potrà essere considerato come una buona alimentazione per poter il nostro corpo sia nella depurazione che per l’eliminazione del gonfiore. Tra gli alimenti migliori si consigliano cetrioli, sedano, ananas e carote. Sfruttando tutte queste indicazioni riusciremo ad eliminare il problema della pancia gonfia.