Piante officinali che migliorano la memoria

La memoria è qualcosa che si deve allenare da bambini, per questo ci sono sempre le lezioni per imparare le tremende poesie che hanno poi traumatizzato intere generazioni perché lunghissime. Purtroppo negli anni poi essa subisce delle modifiche che sono date dalla scarsa produzione di enzimi e ormoni che intervengono direttamente sul cervello.

Per fortuna però esistono le Piante officinali che migliorano la memoria che sono perfette per aumentare l’attenzione, avere una rigenerazione celebrale veloce e perfino per pulire quest’organo dalle sporcizie che si creano durante la giornata. Infatti la memoria viene aiutata solo quando l’organismo funziona.

Le Piante officinali che migliorano la memoria sono utili in fase attiva, cioè per aumentare e stimolare la creatività oltre che l’attenzione, e per prevenzione, cioè per evitare che ci siano delle perdite di memoria con l’avanzare dell’età.

Ginkgo biloba benefici

La pianta di Ginkgo biloba è un albero arboreo che raggiunge anche i 40 metri. Essa è molto famosa in Oriente, considerata addirittura un albero sacro per le sue proprietà. Le foglie sono similari a dei ventagli divisi nel centro.

Il ginkgo biloba benefici mirati proprio per la memoria, nel senso che essa aumenta la concentrazione, ma riesce a rilassare il cervello per provvedere poi ad una buona rigenerazione cellulare. Infatti favorisce la memoria e le funzioni cognitive, stimola la circolazione venosa e arteriosa. Essa offre un ottimo benessere alla vista e alla pressione dei bulbi oculari.

Inoltre, il ginkgo biloba benefici di aumento dell’afflusso di sangue al cervello stimolando quindi la produzione ormonale che gli è necessaria. Quest’erba si può assumere sia sottoforma di capsule che di tisana, quest’ultima è quella più facile da assorbire.

Rodiola e le sue proprietà

La rodiola rientra nelle erbe utili alla memoria. Considerata energizzante, al pari del ginseng, ma la rodiola e le sue proprietà quali sono nello specifico?

In realtà essa ha molti elementi chimici naturali che provvedono ad aumentar ei livelli di dopamina e adrenalina, vale a dire proprio quegli elementi che fanno reagire il cervello per trovare rapide soluzioni a diversi problemi. Praticamente essi costringono il cervello a funzionare e di conseguenza sono enzimi necessari. Purtroppo il nostro organismo spesso ne produce pochi, specialmente quando è stressato.

La rodiola e le sue proprietà sono quindi utili per migliorare la capacità mnemonica e di concentrazione stimolando la produzione di questi enzimi, ma in modo naturale.

Maca descrizione e benefici

La macasa sta diventando famosa perché ha molti valori nutrizionali, ma è vero che ha anche tanti elementi benefici per quanto riguarda la psiche, la memoria e l’umore. Partiamo con la maca descrizione e benefici per capire cosa essa sia. Si parla di un’erba di piccole dimensioni, perenni, con una radice che riesce a riprodurre continuamente la pianta esterna. Simile al ravanello essa viene oggi coltivata per estrarne i principi attivi e gli elementi che sono impiegati in ambito medico e farmaceutico.

Continuando nella maca descrizione e benefici notiamo che essa è ottimo per contrastare lo stress, specialmente quello mentale. Equilibra la sensazione degli stimoli esterni, nel senso che costringe il cervello a “risvegliarsi”, andando poi a produrre enzimi interni per le attività celebrali.

Withania proprietà e come usarla

Infine parliamo della withania proprietà e come usarla. Essa ha degli elementi chimici che sono alcaloidi, polisaccaridi, nicotina, scopoletina e aminoacidi. Tutti componenti che sono utili proprio per la produzione degli enzimi.

Da sempre essa viene impiegata in ambito fisioterapeutico e ha proprietà analgesiche oltre che antinfiammatorie. La withania proprietà e come usarla per avere immediatamente degli effetti per la memoria? Il consiglio è quella di assumerla o sottoforma di tisana, avendo poi un assorbimento delle costituenti chimiche, oppure in capsule in modo che l’organismo venga sostenuto con n lento rilascio dei principi attivi.