Erbe officinali che rafforzano sistema immunitario

Il sistema immunitario è l’unica difesa che si ha per proteggersi dai batteri e microrganismi patogeni che sviluppano poi infezioni, febbri e indebolimento degli organi interni. Solo che non ci si può affidare ai farmaci e medicinali che poi nascondono tanti effetti collaterali.

Il nostro corpo è perfetto, ma alle volte deve essere stimolato nelle produzioni dei globuli bianchi e nell’aumentare gli enzimi che consentono una buona difesa. Ecco perché le erbe officinali che rafforzano sistema immunitario sono una soluzione da prendere in considerazione.

Pensiamo che le erbe officinali che rafforzano sistema immunitario sono usate già dagli antichi romani che conoscevano le loro proprietà ed erano in grado di avere una buona salute o curare diversi malanni.

Reishi in polvere

La prima erba, che in realtà è un fungo, è conosciuta come il: fungo miracoloso. Il reishi è un fungo che nasce sulle querce e sui castagni. Contiene dei principi attivi che sono immunostimolanti e delle proteine che aumentano la presenza di elementi anti allergici nel nostro organismo. In base ad alcuni studi eseguiti negli ultimi anni, è stato dimostrato la sua forza curatrice perfino contro i tumori.

Siccome non è possibile avere un fungo fresco di reishi a portata di mano, ecco che possiamo ritrovarlo in polvere, nel settore erboristico. Il reishi in polvere mantiene inalterate le sue proprietà immunostimolanti e si puo’ usare in cucina oppure insieme a qualche tisana. Il reishi in polvere è molto utile quando ci si deve riprendere da qualche influenza o il sistema immunitario è basso.

Echinacea radice tisana

La seconda erba utile per rafforzare il sistema immunitario è l’echinacea, nello specifico la sua radice. Una pianta erbacea che ha un fiore dai petali piccoli e delicati e una cupola verso l’esterno. Si tratta di un’erba che cresce spontanea in molte regioni d’Italia.

Ottimo rimedio per rafforzare le difese immunitaria. L’echinacea radice tisana è una bevanda gustosa, con note floreali, che si può assumere anche 3 volte a settimana per prevenire i malanni. In caso invece si hanno dei raffreddori o delle febbri stagionali, l’echinacea radice tisana riesce a stimolare la produzione dei globuli bianchi e a curare queste infezioni.

Uncaria tomentosa tisana

Tra le erbe officinali immunostimolanti troviamo poi l’uncaria tomentosa tisana. La pianta è un rampicante che nasce nelle foreste tropicali, ma oggi è possibile trovarla sottoforma di tisana, sia in filtri che sfusa, direttamente nelle erboristerie.

L’uncaria tomentosa tisana riesce a far assumere i principi attivi e gli elementi che regolarizzano la produzione di linfociti B e T che sono poi i responsabili della difesa immunitaria. Spesso il nostro corpo tende a ridurre la produzione dei linfociti perché il corpo è molto stressato oppure per un forte stress, quindi si diventa soggetti facili alle infezioni e malanni di vario genere.

Grazie all’uso della tisana di uncaria tomentosa è possibile invece avere una regolarizzazione e stabilità del sistema immunitario per non contrarre mai dei malanni dati da batteri e virus esterni.

Graviola in capsule

La graviola è una pianta originaria delle Antille, che si è diffusa in tutta la fascia tropicale. Un albero che raggiunge 12 metri di altezza, con fiori oblunghi di colore verde giallo. Il frutto, da cui si traggono tanti elementi utili per l’organismo, è simile ad un mango, con una buona polpa e particolarmente grande e dolce.

Attualmente, per aiutare la regolarizzazione delel difese immunitarie basse, si consiglia l’assunzione della graviola in capsule che agisce sia sulla produzione di globuli bianchi che linfociti, ma soprattutto riesce a riparare i danni causati da malanni e batteri.

La graviola in capsule si assume insieme ad abbondate acqua perché in questo modo i tessuti del corpo e gli organi riescono ad assorbirla rapidamente per velocizzare il suo beneficio.